Phising alert

Ancora phishing

Continuano massicciamente gli invii di falsi messaggi con un allegato contenente virus. Ne abbiamo analizzati alcuni, notando che provengono spesso da siti dell'est Europa che apparentemente sono del tutto regolari. Evidentemente si tratta di siti che sono utilizzati per spedire mail ad insaputa dei proprietari.

Attenzione anche agli allegati in formato .doc!

Stanno circolando dei messaggi di posta elettronica che comunicano un avvenuto pagamento, portando in allegato un apparente innocuo file di testo in formato .doc, dove dovrebbero trovarsi le informazioni del pagamento.
In realtà il file contiene del malware che, se eseguito, tenta di compiere azioni potenzialmente dannose per l'utente.
Cancellare il messaggio ed il suo allegato senza tentare assolutamente di aprire quest'ultimo!

Perdita di dati: dati di contatto di Instagram visibili in rete

Gli utenti del servizio di video e immagini Instagram sono stati vittime di un trattamento incauto dei dati, come ha riferito la rivista Heise Online. I dati privati di quasi 49 milioni di account utente, inclusi numeri di telefono e indirizzi e-mail, erano liberamente accessibili online. I dati erano conservati senza protezione sufficiente su un server cloud di Amazon Web Services.

Falsi avvisi WhatsApp

Attenzione a falsi avvisi di WatsApp: cybercriminali inviano messaggi che invitano l'utente a fare un aggiornamento, perché il suo account sarebbe stato violato. Il software da scaricare per l'aggiornamento in realtà è un malware che permette al criminale di accedere ai dati del dispositivo elettronico, in particolare alla ricerca dei dati bancari. Vedi dettagli sulla rivista Chip.

Gefälschte Rechnungen per Email

CERT-Bund warnt erneut: Immer noch verschicken Cyber-Kriminelle gefälschte Rechnungen, über die sie die Schadsoftware Emotet einschleusen. Aktuell ist der Download-Link zum schädlichen Word-Dokument (.doc) nicht direkt in der E-Mail enthalten, sondern in einem PDF-Dokument im Anhang.

Pages